“Ilsa la belva del deserto”, USA, 1976

ilsa-la-belva-del-deserto ee58d0cc2d2b7a8b3c0734cd3aade88e Senza-titolo-3

Altri titoli: Ilsa, Harem Keeper of the Oil Sheiks”, “Ilsa, la hiena del harén”, “Ilsa, Gardienne du Harem”, “Ilsa – Haremswächterin des Ölscheichs”
Regia: Don Edmonds
Cast: Dyanne Thorne, Max Thayer, Jerry Delony, Uschi Digard Colleen Brennan
Genere
: nazisploitation, torture porn, women in prison, erotico
Durata: 85′

Trama:  Ilsa lavora per il crudele sceicco El Sharif, procurando un gran numero di ragazze che vadano a rimpinzare il suo harem o che saranno vendute al miglior offerente. Il governo americano, però, è insospettito dai suoi loschi traffici e riesce ad infiltrare una sua spia nel suo palazzo, prima dell’arrivo del comandante Adam Scott e del Dott. Kaiser, come ambasciatori alla corte di El Sharif. Quando Ilsa scopre l’identità della spia, la chiude in una cella, in attesa di decidere cosa farne…

ilsa2b1

Il lato B delle due letali ancelle.

Secondo film della saga di Ilsa, che torna magicamente (e senza alcuna spiegazione) in vita, dopo la sua morte avvenuta durante l’epilogo del primo film. Anche stavolta la sceneggiatura è poca cosa, anche se il film assume i toni di spy-story che compariranno poi anche nel terzo film e non è più un semplice susseguirsi di torture cruente.

PDVD_020

La classe non è acqua…

Per evitare le censure e le drastiche restrizioni date al primo film (la MPAA gli affibbiò una X, cioè V.M.18), Don Edmonds decide di allentare totalmente la pressione sull’acceleratore di due elementi che avevano fatto la forza del primo film, ovvero il sesso e (soprattutto) il gore. Se “Ilsa la belva delle SS” era sicuramente un film per stomaci forti, pieno di scene gore, qui le torture sono giusto un paio, inquadrate poco o nulla e consistono, tranne in un paio di occasioni, in torture poco sanguinolente (come formiche carnivore e una tarantola). Nonostante questo, anche stavolta la MPAA ci è andata giù pesante, all’epoca, con una bella R (divieto ai minori di 17 anni, se non accompagnati dai genitori).

4607060_l4

Una delle poche torture presenti…

Come detto sopra, anche l’erotismo è stato frenato, rispetto al predecessore. Nonostante continuino a susseguirsi donne nude per tutto il film, mancano quasi completamente scene di sesso e, quando ci sono, durano pochissimo. C’è da dire, però, che il fisico di Dyanne Thorne resta sempre un bel vedere e, accanto ai suoi seni marmorei, fanno la loro bella figura anche quelli abbondanti di Uschi Digard (“Supervixens”, musa di Russ Meyer).

ilsaharem

Che interpretazione magistrale, lol.

Sicuramente il peggiore dei tre film di Ilsa. Senza tanti giri di parole. La trama continua a restare (quasi) un optionale e, se fai un nazisploitation ma mostri ben poco di veramente disturbante, di certo non puoi pretendere di avere tra le mani un capolavoro. Poco sangue, pochissimo sesso e giusto un paio di chicche (in senso negativo, tanto da fare il giro e risultare caratteristiche), come la bomba inserita nella vagina di una prigioniera e attivata grazie al coito e ad un enorme caso di miscasting, con il giovane nipote di El Sharif interpretato da un bambino palesemente “ariano” (nord americano o nord europeo), che non c’entra nulla con il suo personaggio. Meno incisiva del solito anche Ilsa, che appare meno algida e quasi succube delle avanches del rude comandante Scott. Se vi è piaciuto il primo, guardatelo giusto per completezza, ma è davvero poca, pochissima roba…

TETTO-2.5

Tante tette, ma il sesso dov’è…?

SANGUE-1.5

Sicuramente il meno splatter della saga.

stelle-2

Giudizio finale: 4/10

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Azione, Erotico, Movies, USA e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...